tradizioni

AGOSTO MONTEFALCHESE | MONTEFALCO 4-19 AGOSTO 2023

04Lug

AGOSTO MONTEFALCHESE

Montefalco, 4-19 agosto 2023

Torna l’Agosto Montefalchese, l’evento che animerà per un mese le notti d’estate della ringhiera dell’Umbria.

L’edizione 2022 si conferma ricca di appuntamenti legati alla storia e le tradizioni locali con musica, spettacoli e rievocazioni storiche nelle vie e nelle piazze della suggestiva città di Montefalco.

La rassegna si aprirà il 4 Agosto alle ore 20.00 con lo straordinario Banchetto rinascimentale in Piazza del Comune. Una serata a cui partecipano i quattro rioni della città, Sant’Agostino, San Bartolomeo, San Fortunato e San Francesco, e a cui si affianca la cerimonia commemorativa per il cinquantesimo anniversario della Fuga del bove: una rievocazione storica che movimenterà le vie della città con un corteo di oltre 400 figuranti, giochi e gare per arrivare nella sede storica del parcheggio di Viale della Vittoria, con la corsa dei bovi.  A conclusione della manifestazione e in base al risultato delle quattro gare tra i quartieri, sarà assegnato il contesissimo Falco d’oro. La cerimonia si svolgerà sul loggiato del Palazzo comunale ed è a ingresso libero.

Non mancheranno le Taverne, fregiate dei colori e delle insegne di ciascuno dei quartieri, si animeranno nei luoghi più suggestivi della Città fra chiostri quattrocenteschi e terrazze panoramiche per gustare gli antichi odori e sapori della gastronomia locale, assaporare la fragranza dei prestigiosi vini di Montefalco.

CALENDIMAGGIO DI ASSISI | 1-4 MAGGIO 2024

01Feb

CALENDIMAGGIO 2024

Assisi, 1-4 Maggio 2024

Il Calendimaggio di Assisi (talvolta anche trascritto Kalendimaggio) è una festa che si celebra ogni primo mercoledì, giovedì, venerdì e sabato dopo il 1º maggio di tutti gli anni, per salutare l’arrivo della primavera. Si sfidano, per la conquista del palio, le due Parti nelle quali è divisa la città, la Nobilissima Parte de Sopra e la Magnifica Parte de Sotto, attraverso lo svolgimento di cortei in costumi medievali (XIII secolo circa – metà del XV), scene recitate di rievocazione di vita medievale nei vicoli della città ed esibizioni musicali: a decretare la Parte vincitrice è una giuria, composta da esperti di fama internazionale, cioè uno storico, un musicologo e una personalità del mondo dello spettacolo.

Durante i giorni del Calendimaggio, per i vicoli di Assisi, puoi rivivere l’atmosfera della tipica festa medievale, tra canti, musiche e giostre; la festa ha origini antiche, risalenti all’antica tradizione del popolo degli Umbri di salutare l’arrivo della primavera.

In questi giorni, gli assisani vestono gli abiti tradizionali medievali e seguono una serie di iniziative, tra cui il suggestivo Palio del Calendimaggio.

…E Vien Calendimaggio

…E Vien Calendimaggio

 

Domenica 21 Aprile

Ore 15:30

Piazza Santa Chiara
Gara di selezione tra i Balestrieri delle Parti


Lunedì 22 Aprile

Ore 10:00

Piazza del Comune
Sala della Conciliazione
29° Premio “Carlo Lampone”


Giovedì 25 Aprile

Ore 19:30

Piazza del Comune
Sala delle Volte
Apertura della Taverna di Calendimaggio


Sabato 27 Aprile

Ore 12:00

Piazza del Comune
Sala della Conciliazione
Presentazione della Giuria “Edizione 2024”


Martedì 30 Aprile

Ore 16:00

Piazzetta Chiesa Nuova
Presentazione Madonne Primavera*
Omaggio canoro dei “Cantori di Assisi”

Ore 20:30

Cene Propiziatorie nei Rioni delle Parti


Mercoledì 1 Maggio

Ore 14:30

Piazza Santa Chiara
Spettacolo della “Compagnia Balestrieri di Assisi”

Ore 17:00

Spettacolo del “Gruppo Sbandieratori di Assisi”


Lunedì 6 Maggio

Ore 21:30

Vicoli Parte de Sotto
Scene aperte in costume


Martedì 7 Maggio

Ore 21:30

Vicoli di Parte de Sopra
Scene aperte in costume


*in caso di maltempo, la presentazione delle Madonne Primavera si svolgerà nella Sala della Conciliazione del Palazzo Comunale

 

Programma della Festa

 

 

Mercoledì 8 Maggio – “Consegna delle Chiavi”

 

Ore 15:00

Parte de Sotto – Benedizione dei vessilli nella Basilica Superiore di San Francesco
Parte de Sopra – Benedizione dei vessilli nella Cattedrale di San Rufino

Ore 15:45

Suono della Campana delle Laudi
Piazza Santa Chiara

Ore 16:00

Partenza Corteo dell’Ente Calendimaggio
Piazza del Comune
Coro delle Parti – Esecuzione Inno del Coprifuoco
Il Maestro di Campo assume i poteri sovrani
Ingresso dei cortei. Restituzione del Palio.
Saluto del Presidente-Magistrato – Presentazione dei Giurati.
Lettura dei bandi di sfida
Uscita dei cortei per Corso Mazzini e Piazza Santa Chiara

Ore 21:30

Parte de Sotto: Rievocazioni di vita medioevale*


 

Giovedì 9 Maggio – “Madonna Primavera”

Ore 16:00

Piazza del Comune
Suono della Campana delle Laudi
Ingresso dei cortei. Giochi di sfida tra le Parti:
Gara di tiro dei Balestrieri, Corsa delle tregge, Tiro alla fune
per la proclamazione di Madonna Primavera.
Sfilata di Madonna Primavera.
Uscita dei cortei per Corso Mazzini e Piazza Santa Chiara.

Ore 21:30

Parte de Sopra: Rievocazioni di vita medioevale*


Venerdì 10 Maggio – “Lo Spettacolo”

Ore 15:30

Piazza del Comune
Spettacolo del Gruppo Sbandieratori di Assisi
Calendimaggio dei Piccoli


Corteo della Sera – “La Tenzone”

Ore 21:30

Suono della Campana delle Laudi
Ingresso dei Cortei della Sera


Sabato 11 Maggio – “La Sfida”

Ore 16:00

Piazza del Comune
Suono della Campana delle Laudi
Ingresso dei cortei storici
Uscita dei cortei per Corso Mazzini e Piazza Santa Chiara


“Il Canto”

Ore 21:30

Suono della Campana delle Laudi
Sfida canora
Assegnazione del Palio


* La manifestazione è proiettata nella Sala delle Volte (Taverna) e nella Sala ex Pinacoteca.

 

LE GAITE | BEVAGNA 19-30 GIUGNO 2024

10Gen

LE GAITE

Bevagna, 19-30 giugno 2024

Il Mercato delle Gaite trae ispirazione dall’antica divisione di Bevagna (PG) in quattro quartieri denominati Gaite. Su di essa si basava l’organizzazione amministrativa della città in epoca medievale.  Lo scopo della manifestazione è quello di ricostruire, con la maggiore attinenza storica e dovizia di particolari, la vita quotidiana degli abitanti del borgo nel periodo compreso tra il 1250 e 1350.

Per dieci giorni, alla fine di giugno, Bevagna fa un tuffo in questo remoto passato: le antiche botteghe dei mestieri medievali riaprono i loro battenti e riprendono le attività; le strade si popolano di bevanati che in abiti d’epoca vivono la quotidianità dei loro avi mangiando, lavorando, giocando proprio come loro. Oggi come allora, la città si divide in quattro Gaite, ma oggi ognuna rivaleggia con le altre nel tentativo di dare un interpretazione storicamente fedele del ruolo che rivestiva nel Medioevo. Lo spirito di competizione è alla base della animata Manifestazione e si concretizza nella partecipazione a 4 gareGara dei Mestieri, Gara Gastronomica, Gara del Mercato e Gara di tiro con l’arco. Con un complesso sistema a punti, assegnati da studiosi e esperti nei diversi campi e chiamati a giudicare l’attinenza storica delle ricostruzioni, l’ultimo giorno della Manifestazione si decreta il vincitore che riceve in dono il Palio della Vittoria. Il forte spirito di appartenenza alla propria Gaita rende le competizioni molto interessanti e stimola un continuo miglioramento delle proposte delle Gaite nei vari settori, con evidente vantaggio della qualità generale della Festa. Il Mercato delle Gaite è oggi annoverato tra le più importanti manifestazioni storiche dell’Umbria e fa parte dell’Associazione Regionale Manifestazioni Storiche.