Territorio ed Eventi

NATALE A BEVAGNA E NEI BORGHI 4 DICEMBRE 2021-9 GENNAIO 2022

21Nov

NATALE A BEVAGNA E NEI BORGHI

La magia della tradizione

🎅 🎄BEVAGNA è …. NATALE! 🎄🎅
Bevagna dal 4 dicembre 2021 al 9 Gennaio 2022 si trasforma e diventa una vera città del Natale!

⭐️Presepe Vivente Medievale
⭐️Musica e Teatro
⭐️Carrozza e Villaggio di Babbo Natale
⭐️Eccellenze del territorio
⭐️Botteghe Medievali
⭐️Shopping sotto le stelle
⭐️Arriva la Befana

🎄vieni a vivere la magia del Natale a Bevagna!

 

PRESEPE VIVENTE A BETTONA | 26 DICEMBRE 2021, 1, 2 E 6 GENNAIO 2022

20Nov

PRESEPE VIVENTE A BETTONA

La magia del Natale

Bettona diventa magia, amore, teatro e mette in scena un opera unica.
22 scene recitate,
150 comparse uno dei più grandi presepi viventi dell’Umbria attraverso i suggestivi vicoli di uno dei “borghi più belli d’Italia”.

Chi è questo bambino che riempirà il mondo?

Un falegname che toglierà i mali dell’ uomo come fossero nodi del legno?

Un cordaio che intreccerà i cuori degli uomini come fossero fili di canapa?

Calendario delle rappresentazioni
26 dicembre 2021
1, 2 e 6 gennaio 2022

Per partecipare al Presepe Vivente sarà necessaria la prenotazione on-line nonché essere in possesso di Green Pass. Sarà possibile prenotarsi dal 1 dicembre 2021 tramite la piattaforma virtuale appositamente dedicata ed accessibile dal presente sito. Nel rispetto della normativa Covid sarà necessario indossare i dispositivi di protezione individuale.

Le rappresentazioni avranno inizio alle 17.30.

Ogni gruppo (di circa 30/35) sarà accompagnato da una guida attraverso il borgo, assistendo alle scene recitate.

I gruppi partiranno all’incirca ogni 10 minuti.
L’intero percorso ha una durata di circa 40 minuti.

Non Mancate!

VISITA IN CANTINA CARAPACE | TENUTA CASTELBUONO

07Set

VISITA GUIDATA ALLA TENUTA CASTELBUONO CON DEGUSTAZIONE DI VINI:

IL CARAPACE DI ARNALDO POMODORO

Il Carapace è nato dal sogno della famiglia Lunelli di vedere realizzata una cantina che fosse uno scrigno per il vino. Dall’amicizia di vecchia data con Arnaldo Pomodoro e dalla precedente collaborazione – che aveva portato il Maestro a creare “Centenarium”, la scultura che celebra il secolo di storia delle Cantine Ferrari – scaturì l’idea di proporre proprio a lui, le cui sculture spiccano in luoghi simbolo di tutto il mondo, di realizzare la cantina.

L’idea è quella di una forma che ricorda la tartaruga, simbolo di stabilità e longevità che, con il suo carapace rappresenta l’unione tra terra e cielo”.

 

L’OPERA

Il risultato è un’opera assolutamente unica, la prima scultura al mondo in cui sia possibile vivere e lavorare, un luogo in cui arte e natura, scultura e vino dialogano sottolineando l’eccezionalità sia del contenente sia del contenuto. Entrare nel “Carapace” significa addentrarsi in una scultura di Pomodoro, come avverte subito il suo alfabeto artistico, immediatamente riconoscibile nella volta interna. Una cantina che regala emozioni, com’è successo al suo autore, Arnaldo Pomodoro. Lo ha raccontato lui stesso: “Per la prima volta nella mia vita ho avuto l’emozione di poter camminare, parlare e bere all’interno di una mia opera”.

Il carapace è la prima scultura al mondo nella quale si vive e si lavora, è scrigno di grandi vini, il Sagrantino e il Rosso di Montefalco, anima dell’Umbria più vera.

NEL CARAPACE DI ARNALDO POMODORO NATURA, VINO E ARTE DIALOGANO FRA LORO

 

Il “Carapace” si offre allo sguardo come una grande cupola ricoperta di rame, incisa da crepe che ricordano i solchi della terra che l’abbraccia. Un elemento scultoreo a forma di dardo di colore rosso che si conficca nel terreno sottolinea l’opera nel paesaggio.

La durata della visita è di circa un’ora; durante la visita guidata verrà illustrato il progetto del Carapace di Arnaldo Pomodoro, la storia della Famiglia Lunelli, le pratiche di vinificazione e informazioni in merito all’invecchiamento dei nostri vini. Seguirà la degustazione dei vini.