Territorio ed Eventi

CALENDARIO ESCURSIONI 100×100 OUTDOOR | Marzo-Novembre 2022

21Mar

CALENDARIO ESCURSIONI 2022

(Trekking urbano, Escursioni, E-bike & MTB Tour)

Camminare, una filosofia di vita per trascorrere il tempo libero in modo naturale e in armonia con se stessi e gli altri. Un calendario ricco di proposte, dalla passeggiata leggera all’escursione impegnativa, a piedi o con e-bike!

Qui puoi trovare alcune proposte. Scegli l’escursione che preferisci oppure richiedi un tour personalizzato in Umbria e dintorni!

Il Tour include:

– GUIDA 

– NOLEGGIO BICI ELETTRICA PER BIKE TOUR

 

Informazioni importanti per l’escursionista: scarpe da trekking, acqua, abbigliamento adeguato, snack e scarpe di ricambio.

A SPASSO NEL BOSCO Assisi, Bosco di San Francesco | aprile-dicembre 2022

07Mar

A SPASSO NEL BOSCO
Tutte le domeniche

Assisi, Bosco di San Francesco

Tutte le domeniche del mese una speciale visita con il direttore offre l’opportunità di scoprire la
storia del Bosco di San Francesco ed il restauro condotto dal FAI, che ha salvato dall’incuria ben 64
ettari di natura.

Particolare attenzione verrà data agli aspetti naturalistici ed ambientali che lo
caratterizzano, per approfondire la conoscenza delle specie vegetali ed animali che popolano
questa porzione intatta di paesaggio umbro.

Al termine della visita sarà possibile degustare i
prodotti del FAI.
Intero euro 10 pax – Ridotto euro 6 pax

CALENDIMAGGIO DI ASSISI | 4-7 MAGGIO 2022

01Feb

CALENDIMAGGIO 2022

Assisi, 4-7 Aprile 2022

Il Calendimaggio di Assisi (talvolta anche trascritto Kalendimaggio) è una festa che si celebra ogni primo mercoledì, giovedì, venerdì e sabato dopo il 1º maggio di tutti gli anni, per salutare l’arrivo della primavera. Si sfidano, per la conquista del palio, le due Parti nelle quali è divisa la città, la Nobilissima Parte de Sopra e la Magnifica Parte de Sotto, attraverso lo svolgimento di cortei in costumi medievali (XIII secolo circa – metà del XV), scene recitate di rievocazione di vita medievale nei vicoli della città ed esibizioni musicali: a decretare la Parte vincitrice è una giuria, composta da esperti di fama internazionale, cioè uno storico, un musicologo e una personalità del mondo dello spettacolo.

Durante i giorni del Calendimaggio, per i vicoli di Assisi, puoi rivivere l’atmosfera della tipica festa medievale, tra canti, musiche e giostre; la festa ha origini antiche, risalenti all’antica tradizione del popolo degli Umbri di salutare l’arrivo della primavera.

In questi giorni, gli assisani vestono gli abiti tradizionali medievali e seguono una serie di iniziative, tra cui il suggestivo Palio del Calendimaggio.

Programma della Festa

Mercoledì 4 Maggio – “Consegna delle Chiavi”

Ore 15:00

Parte de Sotto – Benedizione dei vessilli nella Basilica Superiore di San Francesco

Parte de Sopra – Benedizione dei vessilli nella Cattedrale di San Rufino

Ore 15:45

Suono della Campana delle Laudi

Piazza Santa Chiara

Ore 16:00

Partenza Corteo dell’Ente Calendimaggio

Piazza del Comune

Coro delle Parti – Esecuzione Inno del Coprifuoco

Il Maestro di Campo assume i poteri sovrani

Ingresso dei cortei. Restituzione del Palio.

Saluto del Presidente-Magistrato – Presentazione dei Giurati.

La sfida.

Uscita dei cortei per Corso Mazzini e Piazza Santa Chiara

Ore 21:30

Parte de Sopra: Rievocazioni di vita medioevale*

 

Giovedì 5 Maggio – “Madonna Primavera”

Ore 15:30

Piazza del Comune

Suono della Campana delle Laudi

Ingresso dei cortei. Giochi di sfida tra le Parti:

Gara di tiro dei Balestrieri, Corsa delle tregge, Tiro alla fune

per la proclamazione di Madonna Primavera.

Sfilata di Madonna Primavera.

Uscita dei cortei per Corso Mazzini e Piazza Santa Chiara.

Ore 21:30

Parte de Sotto: Rievocazioni di vita medioevale*

 

Venerdì 6 Maggio – “Lo Spettacolo”

Ore 15:30

Piazza del Comune

Spettacolo a cura dell’Ente Calendimaggio

Spettacolo del Gruppo Sbandieratori di Assisi

Corteo della Sera – “La Tenzone”

Ore 21:30

Suono della Campana delle Laudi

Ingresso dei Cortei della Sera

 

Sabato 7 Maggio – “La Sfida”

Ore 15:30

Piazza del Comune

Suono della Campana delle Laudi

Ingresso dei cortei storici

Lettura dei bandi di sfida

Uscita dei cortei per Corso Mazzini e Piazza Santa Chiara

“Il Canto”

Ore 21:30

Suono della Campana delle Laudi

Sfida canora

Assegnazione del Palio

CANTINE APERTE UMBRIA | 28-29 MAGGIO E 4-5 GIUGNO 2022

18Gen

28-29/05 e  4-5/06/2022

In tutta Italia e nelle oltre 50 cantine aperte del Movimento Turismo del Vino Umbria, torna Cantine Aperte,  la giornata per eccellenza dedicata alla conoscenza del vino direttamente nei suoi luoghi di produzione.

Un’occasione unica per degustare le etichette delle aziende che aprono le loro porte, immersi nel genuino contesto della campagna umbra e allietati dalle numerose iniziative proposte come mostre, concerti, intrattenimento per bambini, ecc.

LE GAITE | BEVAGNA 16-26 GIUGNO 2022

10Gen

LE GAITE

Bevagna, 15-26 giugno 2022

Il Mercato delle Gaite trae ispirazione dall’antica divisione di Bevagna (PG) in quattro quartieri denominati Gaite. Su di essa si basava l’organizzazione amministrativa della città in epoca medievale.  Lo scopo della manifestazione è quello di ricostruire, con la maggiore attinenza storica e dovizia di particolari, la vita quotidiana degli abitanti del borgo nel periodo compreso tra il 1250 e 1350.

Per dieci giorni, alla fine di giugno, Bevagna fa un tuffo in questo remoto passato: le antiche botteghe dei mestieri medievali riaprono i loro battenti e riprendono le attività; le strade si popolano di bevanati che in abiti d’epoca vivono la quotidianità dei loro avi mangiando, lavorando, giocando proprio come loro. Oggi come allora, la città si divide in quattro Gaite, ma oggi ognuna rivaleggia con le altre nel tentativo di dare un interpretazione storicamente fedele del ruolo che rivestiva nel Medioevo. Lo spirito di competizione è alla base della animata Manifestazione e si concretizza nella partecipazione a 4 gareGara dei Mestieri, Gara Gastronomica, Gara del Mercato e Gara di tiro con l’arco. Con un complesso sistema a punti, assegnati da studiosi e esperti nei diversi campi e chiamati a giudicare l’attinenza storica delle ricostruzioni, l’ultimo giorno della Manifestazione si decreta il vincitore che riceve in dono il Palio della Vittoria. Il forte spirito di appartenenza alla propria Gaita rende le competizioni molto interessanti e stimola un continuo miglioramento delle proposte delle Gaite nei vari settori, con evidente vantaggio della qualità generale della Festa. Il Mercato delle Gaite è oggi annoverato tra le più importanti manifestazioni storiche dell’Umbria e fa parte dell’Associazione Regionale Manifestazioni Storiche.

UMBRIA JAZZ | PERUGIA 8-17 LUGLIO 2022

06Gen

UMBRIA JAZZ

Perugia, 8-17/07/2022

Chi non conosce Umbria Jazz, una delle kermesse Jazz tra le più famose ed importanti d’Italia?

Per circa 10 giorni durante il mese di Luglio, la città di Perugia si dedica ed abbraccia il meglio del jazz (e non solo) italiano ed internazionale, tra l’Arena Santa Giuliana, il Teatro Pavone, l’Oratorio Santa Cecilia, Piazza IV Novembre ed i giardini Carducci e varie altre location d’eccezione.

Rappresenta da sempre una delle più importanti e rinomate manifestazioni dedicate al jazz in Europa di notevole richiamo internazionale, è un’appuntamento irrinunciabile per gli appassionati della musica.

Il centro storico di Perugia prevede oltre cinquecento artisti, concerti pomeridiani, serali e notturni, l’arena principale, due palchi all’aperto con concerti gratuiti teatri jazz club e jazz lunch e dinner, con proposte musicali che spaziano ormai sull’intero orizzonte musicale per abbracciare i gusti di un pubblico sempre più eterogeneo.

Tra gli artisti ricordiamo Eric Clapton, Diana Krall, Sergio Mendes, Pat Metheny, James Brown, Paolo Fresu, Pino Daniele, Russel Malone e molti altri ancora.

FESTIVAL DEI DUE MONDI | 24 GIUGNO-10 LUGLIO 2022

05Gen

FESTIVAL DEI 2 MONDI 2022

(24 GIUGNO-10 LUGLIO 2022)

Spoleto Festival, o Festival dei due mondi com’è ancora conosciuto in tutto il mondo, è il più grande e importante evento internazionale di musica, arte, teatro, cinema, cultura e spettacolo in genere che si svolge annualmente in Umbria.

La manifestazione per molti anni è rimasta nel suo genere l’unica in Italia, per l’originalità degli spettacoli proposti.

Giunto alla 65a edizione, al centro del programma del Festival saranno donne che hanno dato nuovi impulsi all’espressione artistica.

Per il secondo anno alla direzione artistica, Monique Veaute segue la sua vocazione multidisciplinare e internazionale e tesse una tela di relazioni trasversali alle singole arti che si condensano intorno a tre linee programmatiche: la musica dei due Mondi, la voce delle donne e i nuovi modi di raccontare la musica.

La programmazione musicale guarda alla relazione tra le due sponde dell’oceano, legame di cui da sempre Gian Carlo Menotti è stato promotore, e lo fa con una proposta artistica che abbraccia molteplici linguaggi grazie anche alla presenza delle due orchestre in residenza, la Budapest Festival Orchestra, accompagnata dal direttore principale Iván Fischer e l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia con Antonio Pappano.

Al centro del cartellone musicale c’è poi sicuramente il soprano e direttrice d’orchestra Barbara Hannigan, a Spoleto per ben tre concerti.

BETTONA CROSSING | 24 SETTEMBRE 2022

02Gen

BETTONA CROSSING 2022

24 Settembre 2022

50K (2.000 D +)
20K (870 D +)
Un meraviglioso viaggio di corsa dagli Etruschi al Rinascimento

TOTAL TRAIL:  2 distanze: 50K e 20K. Strade sterrate, bosco, sentieri, oliveti, single track.
100% Aria pulita Dove finisce l’asfalto inizia l’avventura!

 

Partenza ed arrivo in uno dei più belli e suggestivi borghi italiani: Bettona, Perugia. Ti dimenticherai di tutto. Un percorso talmente bello che cancella la fatica: 100 volontari, lungo il percorso, in partenza e all’arrivo, pronti a sostenerti e ad accoglierti con il sorriso. Non sarai mai solo, in questo viaggio nel cuore del Rinascimento. Ogni dettaglio sarà curato, nel pieno rispetto dell’ambiente circostante.

Il cielo è in cima alla salita.
Alzerete lo sguardo e.. mirate la vista incantevole! la cupola del Vignola di Santa Maria degli Angeli e dietro Assisi, dormiente ed allungata sul Subasio..vi sembrerà di toccare la Basilica superiore di San Francesco..e poi giù per la discesa tra olivi secolari..sentirete brividi di bellezza.. vi tremeranno le gambe ed il cuore batterà forte..non solo per lo sforzo.. Rimarrete folgorati dalla bellezza del paesaggio.
Ricca di Storia….correranno insieme a noi Pinturicchio, Perugino, Dono Doni e Ribeira..

Benvenuti nella terra dell’Eternità..

VISITA IN CANTINA CARAPACE | TENUTA CASTELBUONO

07Set

VISITA GUIDATA ALLA TENUTA CASTELBUONO CON DEGUSTAZIONE DI VINI:

IL CARAPACE DI ARNALDO POMODORO

Il Carapace è nato dal sogno della famiglia Lunelli di vedere realizzata una cantina che fosse uno scrigno per il vino. Dall’amicizia di vecchia data con Arnaldo Pomodoro e dalla precedente collaborazione – che aveva portato il Maestro a creare “Centenarium”, la scultura che celebra il secolo di storia delle Cantine Ferrari – scaturì l’idea di proporre proprio a lui, le cui sculture spiccano in luoghi simbolo di tutto il mondo, di realizzare la cantina.

L’idea è quella di una forma che ricorda la tartaruga, simbolo di stabilità e longevità che, con il suo carapace rappresenta l’unione tra terra e cielo”.

 

L’OPERA

Il risultato è un’opera assolutamente unica, la prima scultura al mondo in cui sia possibile vivere e lavorare, un luogo in cui arte e natura, scultura e vino dialogano sottolineando l’eccezionalità sia del contenente sia del contenuto. Entrare nel “Carapace” significa addentrarsi in una scultura di Pomodoro, come avverte subito il suo alfabeto artistico, immediatamente riconoscibile nella volta interna. Una cantina che regala emozioni, com’è successo al suo autore, Arnaldo Pomodoro. Lo ha raccontato lui stesso: “Per la prima volta nella mia vita ho avuto l’emozione di poter camminare, parlare e bere all’interno di una mia opera”.

Il carapace è la prima scultura al mondo nella quale si vive e si lavora, è scrigno di grandi vini, il Sagrantino e il Rosso di Montefalco, anima dell’Umbria più vera.

NEL CARAPACE DI ARNALDO POMODORO NATURA, VINO E ARTE DIALOGANO FRA LORO

 

Il “Carapace” si offre allo sguardo come una grande cupola ricoperta di rame, incisa da crepe che ricordano i solchi della terra che l’abbraccia. Un elemento scultoreo a forma di dardo di colore rosso che si conficca nel terreno sottolinea l’opera nel paesaggio.

La durata della visita è di circa un’ora; durante la visita guidata verrà illustrato il progetto del Carapace di Arnaldo Pomodoro, la storia della Famiglia Lunelli, le pratiche di vinificazione e informazioni in merito all’invecchiamento dei nostri vini. Seguirà la degustazione dei vini.