BETTONA
Unico insediamento etrusco sulla sponda orientale del Tevere, è uno dei borghi più belli d’Italia con la splendida vista che spazia su Perugia, Assisi e Spello. Il suo centro storico è interamente circondato da imponenti mura, che poggiano in parte su quelle originarie etrusche. Il medioevo, a Bettona, parla ovunque: la Chiesa di S. Crispolto, l'Oratorio di S. Andrea, la Collegiata di S. Maria Maggiore, sono i più antichi e principali monumenti.
BETTONA
ASSISI
Una delle caratteristiche tipiche di Assisi è sicuramente il suo stretto legame con la chiesa, alimentato e nato intorno alla figura di San Francesco, patrono d'Italia, e Santa Chiara, che in questa città vissero e morirono. Non deve stupire dunque che le chiese a loro dedicate, la Basilica di San Francesco d'Assisi e la Basilica di Santa Chiara, siano considerate un qualcosa di più di semplici luoghi di culto o d'arte: sono infatti luoghi intimi e sacri dove respirare lo spirito e la natura religiosa più sublime. Eventi: “IL CALENDIMAGGIO” (08-11/05/19) è la festa che coinvolge Assisi ogni anno nella prima settimana di maggio. La manifestazione riporta in vita tradizioni e usanze passate: tutto è incentrato sulla disfida cortese tra gli abitanti della zona alta e di quella bassa, attraverso lo svolgimento di scene medievali recitate, cortei in costumi ed esibizioni musicali.
ASSISI
SPELLO
Spello, adagiata su uno sperone del Monte Subasio, fra le città della zona è quella che sicuramente annovera il maggior numero di testimonianze di epoca romana: dalla cinta muraria alle splendide porte di epoca augustea. I palazzi medioevali, le chiese, le stradine tortuose contribuiscono a rendere questa splendida cittadina uno dei borghi più belli d’Italia.
SPELLO
PERUGIA
Il ricchissimo patrimonio artistico e culturale insieme all'ambiente naturale circostante rendono Perugia città unica e di primaria importanza, e questo fin dagli albori della sua storia. La Perugia di oggi è città moderna e cosmopolita, conosciuta in tutto il mondo per il suo patrimonio artistico, i suoi eventi culturali e l'Università per Stranieri, presente in città fin dal 1200. Eventi: Tra gli eventi principali “UMBRIA JAZZ” (12-21/07/19), la più importante rassegna di musica jazz d'Italia e una delle più conosciute al mondo, tutti gli anni a luglio dal 1973. Ad ottobre si svolge “EUROCHOCOLATE” (18-27/10/19), una grande kermesse che celebra la cioccolata, con eventi, mostre, degustazioni, che richiama nell'acropoli cittadina golosi da tutta Italia. Infine, dal 1 al 5 novembre la storica “FIERA DEI MORTI”, esistente fin dal 1260, tradizionale appuntamento e momento aggregativo per la città e i suoi abitanti, ma non solo loro, tanto che negli ultimi anni il numero dei visitatori ha superato le 150.000 unità.
PERUGIA
BEVAGNA
Entrare a Bevagna significa tornare indietro nel tempo. Sì, perché la cittadina umbra conserva intatto il suo fascino medievale anche grazie ai suoi abitanti che mantengono vive le tradizioni secolari attraverso rievocazioni storiche davvero suggestive. Eventi: Il “MERCATO DELLE GAITE” (20-30/06/19), rievocazione storica Medioevale il cui scopo è quello di ricostruire con la maggiore attinenza storica la vita quotidiana degli abitanti di Bevagna tra il 1250 e 1350. Per dieci giorni, quindi, alla fine di giugno, Bevagna fa un tuffo in questo remoto passato: le antiche botteghe dei mestieri medievali riaprono i loro battenti e riprendono le attività e le strade si popolano di bevanati che in abiti d'epoca vivono la quotidianità dei loro avi mangiando, lavorando, giocando proprio come loro.
BEVAGNA
MONTEFALCO
L'incantevole posizione geografica in cui si trova le ha procurato l’appellativo di “Ringhiera dell’Umbria”. Dai suoi belvedere si scopre infatti una parte dell’Umbria e si ammirano tutto intorno i centri di Perugia, Assisi, Spello, Foligno, Trevi, Spoleto, Gualdo Cattaneo, Bevagna; ma quello che colpisce maggiormente sono le colline ricoperte di oliveti e di vigneti! Le splendide mura medioevali, intramezzate da imponenti porte, fanno da cornice ad un piccolo ed incantevole borgo. Eventi: “LA FUGA DEL BOVE” (19/08/19), tradizione di Montefalco che si ripete ogni anno e che trasforma la Piazza in un teatro a cielo aperto con lo spettacolo dei Quattro Quartieri!
MONTEFALCO
GUBBIO
Adagiata alle falde del Monte Ingino, Gubbio è tra le più antiche città dell'Umbria, meravigliosamente conservata nei secoli e ricca di monumenti che testimoniano il suo glorioso passato. Nelle botteghe dei fabbri, disseminate in giro per il paese, ancora oggi si lavorano a mano materiali incandescenti battendoli sull’incudine. Eventi: La più importante manifestazione della città è la “CORSA DEI CERI” che viene considerata la più antica manifestazione folcloristica italiana e che torna puntualmente ogni 15 maggio. E’ un evento talmente sentito che i tre Ceri di Gubbio sono stati scelti come logo della regione Umbria fin dalla sua fondazione.
GUBBIO
ORVIETO
Orvieto, una delle città più antiche di Italia, deve le sue origini alla civiltà etrusca. Simbolo della città è lo splendido Duomo, variopinto esempio di architettura romanico-gotica, ricchissimo di opere d'arte. Molto suggestiva è poi la Città Sotterranea, che fu interamente ricavata dalle cavità scavate dagli abitanti nel corso dei secoli, ricca di pozzi e grotte; il più famoso è probabilmente il Pozzo di San Patrizio, straordinaria opera di ingegneria civile del Cinquecento. Eventi: Si celebra ogni domenica 12 giugno nella piazza del Duomo la “FESTA DELLA PALOMBELLA”, storica rappresentazione della festività della Pentecoste. In quest'occasione viene fatta «volare» una colomba, legata a una raggiera scoppiettante di mortaretti su un cavo d'acciaio dalla chiesa di San Francesco al Duomo; la colomba viene poi donata alla prima coppia di sposi di quel giorno.
ORVIETO
LAGO TRASIMENO
Immerso nel verde delle colline umbre, il Lago Trasimeno è il quarto d'Italia per estensione. Sulle sue sponde si trovano borghi di una bellezza mozzafiato e al suo interno tre suggestive isole: l’Isola Maggiore, l'unica abitata con il suo mulino a vento e la chiesa di San Michele Arcangelo, l’Isola Polvese, la più grande, che offre ai visitatori bellissimi scorci dall’alto della Rocca e infine l’Isola Minore, privata e non visitabile. Eventi: Quasi 60 km lungo le coste del Trasimeno, attraverso i borghi e i paesaggi del Lago: è l'edizione 2019 della 'STRASIMENO', in programma il 17 marzo 2019.
LAGO TRASIMENO
CASCATA DELLE MARMORE
La Cascata delle Marmore, tra le principale attrazioni naturalistiche in Umbria, è un'opera artificiale di sistemazione idraulica dovuta ai Romani; le acque del fiume Velino, convogliate verso la rupe di Marmore, compiono un balzo complessivo di 165 metri nel sottostante alveo del fiume Nera. Lo spettacolare salto della Cascata delle Marmore ha ispirato poeti ed artisti di ogni periodo storico. Da circa 50 anni le acque della cascata sono utilizzate per alimentare la centrale idroelettrica di Galleto. Di conseguenza la cascata si può ammirare solo in determinati orari.
CASCATA DELLE MARMORE
Login Form
Register Form